Teoria e critica
 
 
Home page > Teoria e critica

L’Unità, 2006

Articolo postato lunedì 2 ottobre 2006
da Lello Voce
Si può essere d’accordo o meno sulla necessità per la poesia di dialogare con altri media, di farsi performance, viva esperienza del suono e del corpo, non si potrà però negare che lo spazio e l’interesse che queste tematiche stanno ottenendo cresce di giorno in giorno. Che si tratti di vere e proprie sperimentazioni in spoken word, o mixed media, o dei più timidi tentativi di tanti festival che ormai usualmente mescolano musica e poesia, magari limitandosi, un po’ superficialmente, a (...)
0 commenti

Quaderni di critica a cura di Andrea Inglese

Articolo postato mercoledì 27 settembre 2006
da Marco Giovenale
Nasce un nuovo periodico online: “Per una Critica futura”, quaderni di critica letteraria a cura di Andrea Inglese, ospitati dal sito di Biagio Cepollaro. La rivista è in formato pdf: questo primo numero [ottobre 2006, file pdf 199 Kb] contiene cinque interventi: Andrea Inglese, Editoriale Gherardo Bortolotti, Su Neuropa Alessandro Broggi, Questionario Biagio Cepollaro, Note per una Critica futura Marco Giovenale, Del sottrarre Dall’Editoriale: Ma si può fare critica anche (...)
0 commenti
Articolo postato martedì 26 settembre 2006
1. Allo scoppio della Prima Guerra Mondiale, D. H. Lawrence (che, osserva Burgess, pur non essendo chiamato alle armi ne vive gli eventi come un grave trauma (1)) replica alla «colossale idiozia» che preannuncia il tramonto dell’Occidente nel segno del nazionalismo e soprattutto del trionfo della tecnica, con il progetto di un’Isola-rifugio, di una comunità di eletti che, si legge in una fiduciosa lettera del 1915 indirizzata a un’amica, «sarà per noi il punto di partenza d’una vita nuova» (2). (...)
0 commenti

di Aldo Nove (Liberazione, 9 settembre)

Articolo postato giovedì 14 settembre 2006
da Lello Voce
Il Cristo elettrico di Lello Voce è il libro che sigilla il ricordo di una generazione fiorita negli anni Ottanta e in quegli anni dispersa, magistralmente raccontata da uno dei più grandi poeti italiani. E’ un romanzo aspro, refrattario a ogni possibile forma di occhieggiamento a un pubblico che non si dà a priori, dando così espressione (a partire dall’introduzione, scritta su calco manzoniano, rivolta ai 25 lettori a cui ironicamente parlava il grande Lombardo) a un pessimismo che sfiora (...)
0 commenti

considerazioni in margine all’antologia di Daniele Piccini (Rizzoli, Milano 2005)

Articolo postato giovedì 14 settembre 2006
Ricevo dall’autore e propongo volentieri come spunto di discussione le seguenti considerazioni. M.B. Dicevano i fratelli Schlegel che una recensione - intesa quasi come genere letterario, o almeno come forma essenziale del pensiero critico - dovrebbe essere «la perfetta risoluzione di un’equazione critica». Ma è ovvio che non è possibile dare una soluzione univoca a quell’intricatissimo sistema di equazioni, dalle variabili implose e tendenti all’infinito, dai valori quanto mai contraddittori, (...)
68 commenti
Articoli precedenti:
... | < 59 | 60 | 61 | 62 | 63 | 64 | 65 | 66 | 67 |> |...