Teoria e critica
 
 
Home page > Teoria e critica

di Ivan Schiavone

Articolo postato mercoledì 3 novembre 2010
Per accedere all’opera di Fabio Orecchini Dismissione (Ed. Polimata, 2010) credo non esserci soglia migliore che il titolo stesso della raccolta, titolo nel quale troviamo condensate tutte le problematiche che stanno a fondamento di questa scrittura sfacciatamente politica in un momento in cui tale sfacciataggine è quanto di più lontano possa immaginarsi dall’ambiente letterario nostrano (salvo poi coartatamente politico nel momento d’affrontare le tematiche engagées a la page, ma questo rientra (...)
1 commenti
Articolo postato domenica 31 ottobre 2010
O cameretta che già fosti un porto a le gravi tempeste mie diürne, fonte se’or di lagrime nocturne, che ’l dì celate per vergogna porto. Francesco Petrarca In una buia aureola di petrolio la cameretta è un nido riscaldato da depositi organici, da roghi, da liquami. Valerio Magrelli Alimento di liquido puro imploso. Liquido impuro di alimenti espulso. Le lacrime, un tempo versate dentro ma trattenute fuori, sono oggi (...)
1 commenti
Articolo postato martedì 26 ottobre 2010
La voce del profondo, quella che Alfred Deller incanalava nelle vasche di raffreddamento del seno frontale, canta in verità tutti i nostri tessuti, per questo vi si radica il comunitario (senza che vi si decanti il pensiero). Le prime forme di socius sono prelinguistiche e irriflessive, e dunque non meravigli che lo strato profondo di ogni forma sociale evoluta sia sostanzialmente sovrarazionale. Se qualcosa ancora ci individua, ma senza parlarci, è questa voce, modulata ma non articolata. (...)
0 commenti
Articolo postato sabato 23 ottobre 2010
Attention, ce livre semble émaner d’une nébuleuse nocive pour le pouvoir en place et ceux qui le soutiennent. Souvent drôle, jamais haineux ni aigre, facilement compréhensible et brillantissime, il questionne la coupure entre les générations françaises de la révolution à aujourd’hui, dans les souvenirs récents, les phrases, les actions et les livres d’aujourd’hui. Alors que la culture du jardin à la mode de Voltaire, est devenue le symbole du repli bourgeois sur la sphère privée, Quintane plante ses (...)
2 commenti

(Intervista ad Andrea Satta dei Têtes de Bois)

Articolo postato mercoledì 20 ottobre 2010
Il giorno fissato per l’intervista è mercoledì 9 settembre; il luogo è casa Amato, Roma Sud-Ovest, non lontano dalla Portuense. Abitando a Roma Nord, dalle parti di Ponte Milvio, ed essendo atteso poco prima dell’ora di cena, decido di partire con largo anticipo, alle sei. Non è la prima volta che mi capita di sottovalutare il traffico della mia città, ma questa volta proprio non immaginavo che ci avrei messo lo stesso tempo di un viaggio Roma-Firenze; in bici sarebbe stato tutto molto più (...)
5 commenti
Articoli precedenti:
... | < 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 |> |...