WIRRWARR
murofantasma di Berlino

di Sergio Garau

sergio garau (sardegna, 1982) dal 2001 in collaborazione con il collettivo sparajurij prende parte alla scena poeticoperformativa italiana e internazionale. rappresenta l’italia nel 2007 alla prima coppa del mondo di poetry slam a parigi/bobigny e nel 2008 alla internationale SLAM!revue del literaturfestival di berlino, di cui curerà il programma l’anno successivo. Nel 2009 è invitato alla biennale giovani del mediterraneo a skopje, partecipa alla festa della letteratura e delle arti di asuni in sardegna con una soloperformance di 1ora, che poi rimodellerà per il vivace horinal di barcellona. nel 2010 dopo una residenza artistica a berlino è impegnato in una tournée con il progetto multilingue di spoken word e musica smokenmirrors in 21 città europee, è featuring poet alle slammeisterschaften nella capitale europea della cultura ruhr 2010 e presenta l’operazione collettiva videomusicalpoetica I O all’absolute poetry festival di monfalcone. ha vinto l´anti-slam di berlino 2009, il primo slam a squadre italiano a romapoesia 2003, il poetry slam internazionale di bolzano 2004, il poetry slam della settimana letteraria torinese 2002, il primo concorso di videopoesia doctorclip 2005 et cetera. è pubblicato in perversi modi come libri, cd, radio, santini, tv, siringhe, fascette, dvd, facebook, www.myspace.com/garaus et cetera, cura diversi festival e situazioni, un blog d’autore su absoluteville, collabora alla redazione della rivista atti impuri (off e on-line www.attimpuri.it) e alla collana maledizioni per No Reply

 
Home page > I blog d’autore > WIRRWARR murofantasma di Berlino

I nuovi media e il nuovo spazio pubblico della poesia

Articolo postato mercoledì 14 luglio 2010
da Sergio Garau
3. Il mare come mezzo di comunicazione Domenica mattina, Tiergarten, Berlino. Il Fokus del Poesiefestival: Mittelmeer, mare di mezzo, viene proiettato nel Clubraum dell’Akademie der Künste. Sotto lo schermo blu Thomas Wohlfahrt, direttore della Literaturwerkstatt, procede a una rapida introduzione del Colloquium. Il libro per la poesia è un medium sempre più problematico: non può riprodurre la voce, è acquistato sempre meno e le grandi case editrici chiudono le collane di poesia. «Dove verrà (...)
4 commenti
Articolo postato mercoledì 23 giugno 2010
1. L´Akademie der Künste, immersa nel Tiergarten, quel parco che bagna Berlino dal Reichstag allo Zoo, ha ospitato dal 4 al 12 giugno il poesiefestival berlin 2010. Messo a fuoco quest´anno è stato il Mediterraneo - la sua mappa, le sue proiezioni, il suo concetto. Thomas Wohlfahrt, direttore della Literaturwerkstatt, introduce il mare di mezzo come perenne luogo di creazione, scambio, incontro e reciproche influenze, di confini e conflitti sanguinari, di migrazioni, profughi e rifugiati. Di (...)
0 commenti

Recensione di Martin Jankowski nella traduzione italiana di Sergio Garau seguita da estratti originali con traduzione inglese di Christian Hawkey su gentili concessioni

Articolo postato giovedì 3 giugno 2010
da Sergio Garau
Poesia del discorso Bancor di Daniel Falb: sottile libro di poesie dalle ossa dure Nel 2003 il poeta berlinese Daniel Falb (1977) ha ottenuto l’attenzione e il plauso del pubblico e della critica con la sua opera prima Die Räumung dieser Parks (alla lettera: lo sgombero di questi parchi - non ancora tradotto in italiano - ndt). A distanza di sette anni esce ora Bancor, suo secondo libro, ancora una volta per kookbooks e ancora una volta in una splendida veste grafica a cura di Andreas (...)
0 commenti
Articoli precedenti:
< 1 | 2