pubblicato domenica 14 luglio 2013
Siamo a maggio. È primavera, la stagione del risveglio. Un perfetto scrittore progressista del XXI secolo lancia le sue sfide. La prima è che la (...)
pubblicato domenica 14 luglio 2013
Io Boris l’ho conosciuto di sfuggita, giusto il tempo di un caffè, ad una Lucca Comics & Games di qualche anno fa. Non che non lo conoscessi (...)
pubblicato domenica 14 luglio 2013
Ha ragione Nanni Balestrini a dire che nelle pile di libri accatastati nelle nostre librerie, tutti «noiosamente uguali», c’è qualcosa di (...)
 
Home page > Canale Video > L’invasion des profanateurs - di Gabriele Frasca - #01 - Perché non possiamo (...)

L’invasion des profanateurs - di Gabriele Frasca - #01 - Perché non possiamo non dirci autoanalfabeti

Autoanalfabeta University of Utopia - Globalproject.info

Articolo postato domenica 14 luglio 2013
da Lello Voce

In un saggio del 1936, La radio, l’arte dell’ascolto, un giovanissimo Rudolf Arnheim salutava l’avvento della radiofonia come l’evento che avrebbe finalmente, come già era avvenuto col grammofono, liberato la vera essenza della musica. Potere accedere a un brano musicale senza dipendere dalla visibilità del corpo dell’esecutore avrebbe difatti, a detta di Arnheim, portato a compimento il destino stesso di un’arte che per sua stessa natura non poteva che tendere al trascendimento dei corpi. La musica avrebbe dunque seguito il destino delle arti del discorso, liberate con l’introduzione della scrittura (e ancor di più con l’avvento della sua riproducibilità grazie ai caratteri mobili della stampa), non già dalla voce (i testi hanno sempre una loro voce, che è quella del lettore), ma dalla necessità di passare attraverso l’apparato fonatorio di un unico elocutore.

Scorporare è certo il destino dell’arte, e dei mezzi che la supportano, che sono tutti alla lettera dei profanateurs, cioè dei body snatchers. E le cose poi con la musica sappiamo bene che piega avrebbero preso: nel giro di un paio di generazioni si sarebbe passati dalla cancellazione della visibilità dell’esecutore alla possibilità di fare a meno addirittura del suo corpo…
La musica alle macchine!

CONTINUA QUI

265 commenti a questo articolo

L’invasion des profanateurs - di Gabriele Frasca - #01 - Perché non possiamo non dirci autoanalfabeti
2014-06-17 15:54:23|di asadalikhatri

The fact is, there are no studies connecting muscle soreness to hypertrophy. Okay, don’t stop reading yet; you will get some good stuff from being a bit sore–and you’ll probably even want to strive for it. But first you need to know what causes muscle soreness.www Rebelmouse


L’invasion des profanateurs - di Gabriele Frasca - #01 - Perché non possiamo non dirci autoanalfabeti
2014-06-16 16:10:36|di asadalikhatri

Really great post, Thank you for sharing This knowledge.Excellently written article, if only all bloggers offered the same level of content as you, the internet would be a much better place. Please keep it up!youtube


L’invasion des profanateurs - di Gabriele Frasca - #01 - Perché non possiamo non dirci autoanalfabeti
2014-06-16 14:15:49|

I am preparing a college paper and collecting information on this topic. Your post is one of the better that I have read. Thank you for putting this information into one site.
nautical charts noaa


L’invasion des profanateurs - di Gabriele Frasca - #01 - Perché non possiamo non dirci autoanalfabeti
2014-06-15 18:21:27|

I found this post very exciting. I think you will have any other post on this topic? I am also sending it to my friend to enjoy your working style. Cheers!
gain twitter followers


L’invasion des profanateurs - di Gabriele Frasca - #01 - Perché non possiamo non dirci autoanalfabeti
2014-06-15 05:29:42|

I would like to thank you for your nicely written post, its informative and your writing style encouraged me to read it till end. Thanks
fish oil omega 3


L’invasion des profanateurs - di Gabriele Frasca - #01 - Perché non possiamo non dirci autoanalfabeti
2014-06-14 08:37:56|

The music would accordingly stalk the karma of the crafts of utterance, released beside the overture of paper (plus steady another so along the arrival of its reproducibility debt to the loose stripe printing), nay from the component (the contents they always contain a verbalize, which is that of the lecturer), yet by the demand to permit washed-up the verbal apparatus of a alone elocutore. premier essay


L’invasion des profanateurs - di Gabriele Frasca - #01 - Perché non possiamo non dirci autoanalfabeti
2014-06-10 15:02:03|

blogcomments service arer wtw4tw4tesr


L’invasion des profanateurs - di Gabriele Frasca - #01 - Perché non possiamo non dirci autoanalfabeti
2014-06-10 10:42:07|

Education costs draws that you can disentangle numerous while using mankind’s hitchs. This can be a unadorned authentic simple fact which will nations along remarkable literacy classs typically experience top guidelines regarding still located. freedebtconsolidationquotes.com


L’invasion des profanateurs - di Gabriele Frasca - #01 - Perché non possiamo non dirci autoanalfabeti
2014-06-09 19:08:59|

visibilità dell’esecutore alla possibilità di fare a meno addirittura del suo corpo home remedies for hemorrhoids


L’invasion des profanateurs - di Gabriele Frasca - #01 - Perché non possiamo non dirci autoanalfabeti
2014-06-06 12:43:02|

You heap described numerous info in detach courier. Instantaneously precise I gain got it. Compliments for sharing. You provide so worthwhile info, I’m express i am double glorious to clip a cacophonous view here. tagua necklaces


Commenti precedenti:
... | < 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 |>

Commenta questo articolo


Un messaggio, un commento?
  • (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

Chi sei? (opzionale)